Mutuo surroga ? Forse È Meglio Fare In Fretta!

Le vicende di questi ultimi anni hanno certamente disorientato l’intera comunità europea, sia per quanto riguarda la politica che per l’economia. In questo contesto di incertezza, il mutuo surroga , per moltissime famiglie italiane, ha rappresentato un vero salvavita. Grazie ad essa hanno potuto cambiare istituto rifinanziando il mutuo con tassi agevolati, di fatto, offrendo la grande opportunità di far fronte all’impegno senza ulteriori problemi ed aggravi economici. 

Per questo oggi occorre fare alcune considerazioni e prendere delle decisioni a breve, per quattro motivi principali:

  1. Il settore immobiliare nel 2016 ha registrato un incremento del 18,4% degli scambi riguardanti il settore edile, questo vuol dire che il comparto sta uscendo dal pantano in cui era finito dal 2008 in poi a causa della crisi dei “subprime”, ironicamente titoli cartolarizzati proprio del settore immobiliare. L’aumento delle compra-vendite porterà nel breve periodo, forse già prima della prossima estate, ad aumenti dei tassi correnti con gli inevitabili effetti sulle rate da pagare.
  2. L’incertezza politica ed economica dell’Europa potrebbe aggravare ancora di più la situazione, con un settore bancario agonizzante, dipendente dalle politiche economiche europee, che non da certo segnali rassicuranti. Dopo la “brexit”, i malumori nell’est europeo, le politiche autarchiche di Trump e le prossime elezioni francesi, non sono segnali per i quali stare tranquilli.
  3. La Fed (la banca centrale degli Stati Uniti), ha dichiarato proprio in queste ore che alzerà i tassi, e non è azzardato ipotizzare che tra non molto potrebbe fare la stessa cosa anche la Banca Centrale Europea, producendo un effetto immediato sui tassi delle banche italiane. 
  4. L’inflazione europea è entrata in area +2% per la prima volta dopo quattro anni, ma c’è da dire che hanno influito i prezzi energetici e alimentari. L’inflazione di base continua ad essere debole e non mostra segnali di ripresa convincenti. Per questo motivo non siamo ancora entrati in una vera fase sostenuta di rialzi dei tassi. Ciò nonostante essi potrebbero salire per effetto delle aspettative di crescita dell’inflazione nell’Eurozona per i prossimi 5 anni. Ed infatti solo negli ultimi 6 mesi, l’Irs (il parametro di riferimento dei mutui a tasso fisso) è già aumentato per tutte le scadenze di circa mezzo punto percentuale.

Per quanti non avessero già colto l’occasione del mutuo surroga, quella certezza dei tassi ai minimi storici potrebbe finire ben più presto di quanto si poteva immaginare fino a qualche tempo fa. Le dinamiche sopra descritte, potrebbero portare a una tendenza al rialzo dei tassi, per tanto a questo punto si tratta di fare una scelta precisa che forse a breve non sarà più possibile fare.

Il mutuo surroga potrebbe mettere al riparo quanti hanno un mutuo ma non le garanzie adatte ad affrontare un prossimo futuro che si prospetta condizionato dall’instabilità economica sia italiana che europea.

Consulta anche le nostre miniguide sulla Surroga