Crescono i prezzi delle case di pregio , il valore aggiunto è nei servizi

La ripresa dei prezzi delle case parte dal segmento delle case di pregio.Dopo anni di ribassi i prezzi tornano infatti a crescere – secondo i dati del rapporto Nomisma e Santandrea luxury houses – sia a Roma sia a Milano rispettivamente del +0,3% e +0,4%. A Milano c’è più vivacità, con una domanda in crescita soprattutto per Brera e Magenta, ma anche per le nuove zone toccate dalla futura linea 4 della metropolitana, anche se è nel Quadrilatero che si paga il maggior prezzo a metro quadro, fino a 13mila euro. Anche a Roma la domanda è in crescita, con l’eccezione delle zone Flaminio e Salario-Trieste. Il prezzo medio più alto in centro è 10.500 euro/mq. Ciò ha un riflesso sui tempi di vendita medi, ridotti a Milano da 5,8 a 5,5 mesi, stabili sui 6,3 a Roma. Cala il divario a Milano tra prezzo richiesto e pagato, con uno sconto medio dell’11%, a Roma è stabile sul 13,8%. 
«Il mercato è in ripresa, trainato dall’economia. La clientela del mercato delle case di pregio è sempre più attenta nel valutare le caratteristiche degli immobili, in funzione dell’utilizzo diretto e in un’ottica di investimento futuro», ha detto Fabio Guglielmi, amministratore delegato di Santandrea Luxury Houses (Gruppo Gabetti). Cambia inoltre il concetto di lusso, che non è più solo legato alla dimensione dell’immobile e alla sua posizione, ma a una serie di fattori, tra cui i servizi circostanti e la loro accessibilità. Sulle caratteristiche della domanda incide anche la sharing economy ha contribuito al cambiamento, per esempio Airbnb ha fatto salire la domanda di affitti temporanei o comunque brevi, mentre l’uso dei servizi di car sharing rende quasi superfluo il garage, «la cui presenza non è più una prerogativa inderogabile quando si deve concludere una trattativa», come ha spiegato Guglielmi. «I clienti sono sempre più informati e vogliono un buon rapporto qualità prezzo», ha detto Claudio Casali, responsabile Santandrea per Milano e Torino, sottolineando che «un importante limite nelle trattative sono le spese condominiali».



Lascia un commento